Neofite potenzialmente invasive – dal 2020 non più nell'assortimento Do it + Garden

Tutte le piante scoperte e classificate prima del 1492 sono definite autoctone. Tra queste si annoverano anche le piante da coltivazione più antiche. Tutte le piante arrivate successivamente nella nostra regione geografica sono chiamate in botanica neofite, cioè "nuove piante". Esistono numerose neofite impiegate come piante da coltura o piante ornamentali che non hanno quasi ripercussioni sui nostri ecosistemi. Possono addirittura arricchire l'ambiente naturale costituendo, ad esempio, una fonte di nutrimento per gli insetti.

 

Ci sono però anche neofite che si diffondono in modo incontrollato nella natura e che soppiantano la flora autoctona. Tali piante vengono definite invasive. Le neofite invasive modificano gli ecosistemi interessati, il che può causare l'estinzione di specie vegetali e animali importanti per l'equilibrio naturale.

La vendita di neofite invasive è vietata. Ci sono inoltre piante potenzialmente invasive la cui vendita è ancora consentita, ma che si ritiene possano diffondersi in modo invasivo. Sono tenute quindi sotto osservazione e vengono elencate nella cosiddetta "Watch List". Di queste fanno parte anche alcune piante da giardino molto amate come la palma ticinese (Trachycarpus), presente soprattutto nelle regioni più calde della Svizzera, o il lauroceraso (Prunus laurocerasus), utilizzato spesso come pianta da siepe.

Per prevenire eventuali influssi negativi prodotti da tali piante, nel 2019 Do it + Garden Migros ha eliminato dall'assortimento il lauroceraso. A partire dal 2020 non verrà più venduta nemmeno la palma ticinese. Per principio Do it + Garden non metterà più in vendita piante potenzialmente invasive.

 

Maggiori informazioni sono disponibili nell'articolo del nostro blog.

Produktfinder Gartenmöbel